Scopri i Segreti dell’Ipnosi Conversazionale e dell’Ipnosi in Politica

Buonasera Londra…

Prima di tutto vi chiedo di scusare questa situazione…

Come molti di voi io apprezzo il benessere della routine quotidiana, la sicurezza di ciò che è famigliare, la tranquillità della ripetizione… (porca vacca, dice l’ispettore)

Ne godo quanto chiunque altro…ma nello spirito della commemorazione affinchè gli eventi del passato generalmente associati alla morte di qualcuno o al termine di una lotta atroce e cruenta vengano celebrati con una bella festa.. ho pensato che avremmo potuto dare risalto a questo V novembre, un giorno ahime sprofondato nell’oblio…sottraendo un po’ di tempo alla vita quotidiana per sederci e fare due chiacchiere.

Alcuni vorranno toglierci la (00.45 non si comprende bene la parola), sospetto che in questo momento stiano strillando ordini al telefono e che presto arriveranno gli uomini armati.

Perchè?…..

Perchè mentre il manganello può sostituire il dialogo..le parole non perderanno mai il loro potere..perchè esse sono il mezzo per giungere al significato.. e per coloro che vorranno ascoltare all’affermazione della verità… e la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese (cambio tono voce).

Crudeltà e ingiustizie, intolleranza e oppressione.. e li dove una volta c’era la libertà di obiettare, di pensare, di parlare nel modo ritenuto più opportuno, li ora avete censori e sistemi di sorveglianza che vi costringono ad accodiscendere (1.26 non si comprende bene la parola)

Com’è accaduto?…

Di chi è la colpa?…

Sicuramente ci sono alcuni più responsabili di altri che dovranno rispondere di tutto ciò..ma ancora una volta, a dire la verità..se cercate il colpevole.. non avete che da guardarvi allo specchio.

Io so perchè l’avete fatto..so che avevate paura, e chi non l’avrebbe avuta…

Guerre, terrore, malattie, c’era una quantità enorme di problemi, una macchinazione diabolica atta a corrompere la vostra ragione e a privarvi del vostro buon senso..

La paura si è impadronita di voi e il caos mentale ha fatto si che vi rivolgeste all’attuale alto cancelliere..Adam Suttler.

Vi ha promesso ordine e pace, in cambio del vostro silenzioso e obbediente consenso..

Ieri sera ho cercato di porre fine a questo silenzio, ieri sera io ho ditrutto il vecchio Bayley  per ricordare a questo paese quel che ha dimenticato.

Più di 400 anni fa un grande cittadino ha voluto imprimere per sempre nella nostra memoria il V novembre.. la sua speranza.. quella di ricordare al mondo che l’equità la giustizia, la libertà, sono più che parole… sono prospettive…

Quindi se non avete visto niente, se i crimini di questo governo rimangono ignoti, vi consiglio di lasciar passare inosservato il V novembre… ma se vedete ciò che vedo io, se la pensate come la penso io, e se siete alla ricerca come lo sono io.. vi chiedo di mettervi al mio fianco.

A un anno da questa notte, fuori dai cancelli del parlamento, insieme offriremo loro un V novembre che non verrà mai più…. dimenticato.

 

VEDIAMO ORA LA STRUTTORA DEL DISCORSO

È da premettere che con forte probabilità il discorso è stato commissionato a esperti di comunicazione, difficilmente si può creare un discorso dall’impatto emotivo così forte solo per caso.

Insomma il discorso è studiato.

Vi comincia il discorso educatamente con un saluto, “Buonasera Londra”.

E si scusa per la situazione.

Introduce elementi della vita che lui ama e che sa essere amati dalla maggioranza delle persone, sicurezza, tranquillità, che anche se spesso sfociano in routine quotidiana, sono comunque valori forti.

Introduce elementi legati al passato, generalmente legati alla morte di qualcuno, quindi presenta una componente di dolore, sentimento forte al livello motivazionale.

A questi contrappone poi la festa per la celebrazione di passati eventi.

Si dispiace per il V novembre che è sprofondato nell’oblio, contemporaneamente vengono inquadrate alcune persone in un bar, che rappresentano il popolo oppresso al quale V si rivolge.

V dice al popolo di sottrarre un po’ di tempo alla vita quotidiana per sedersi e fare due chiacchiere con il popolo.

In questi frangenti, il personaggio pure con una maschera che potrebbe risultare inquietante risulta essere simpatico.

V continua spiegando al popolo che in quel momento in ci sta parlando, le autorità staranno strillando, effettuando chiamate al telefono e organizzandosi per rispondere in modo armato al suo discorso.

Qui comincia il bello, dopo aver descritto la parte negativa della storia V comincia la parte relativa alla rivincita del popolo e anche la musica cambia in sottofondo.

Ecco la frase di V:

Perchè mentre il manganello può sostituire il dialogo..le parole non perderanno mai il loro potere..perchè esse sono il mezzo per giungere al significato.. e per coloro che vorranno ascoltare all’affermazione della verità… e la verità è che c’è qualcosa di terribilmente marcio in questo paese (cambio tono di voce).

La frase è molto incisiva, contrappone il manganello simbolo della repressione alle parole simbolo della libertà e introduce il concetto, di capire “giungere al significato”, ossia un paese terribilmnete marcio.

Guerre, terrore, malattie, c’era una quantità enorme di problemi, una macchinazione diabolica atta a corrompere la vostra ragione e a privarvi del vostro buon senso..

Il ritmo della voce si fa più veloce, incalzante, guerre, terrore, malattie, V elenca tutti i motivi che hanno bloccato la ragione del popolo, che non è più stato in grado di reagire capendo che succedeva relamente in quanto bloccato dalla paura.

V dice che ci sono i responsabili di tutto ciò ma…e qui responsabilizza i singoli cittadini, dice “Ancora una volta se cercate un colpevole..non avete che da guardarvi allo specchio

Sembra arrabbiato di ciò, e lo è, ma poi rassicura il popolo, dicendo che chiunque avrebbe avuto paura.

Una macchina diabolica è stata creata per impaurirvi e rubarvi la razionalità e il buon senso, e così impauriti vi siete affidati al primo salvatore di turno che si prometteva tale

Vi ha promesso ordine e pace, in cambio del vostro silenzioso e obbediente consenso..

La frase descrive egregiamente ciò che succede quando un popolo viene depredato della propria liberà.

Innondato da paure artefatte su misura per lo scopo, il popolo impaurito si affida al salvatore e in cambio offre un silenzioso e incondizionato consenso anceh ad un sistema palesemente marcio e corrotto, ingiusto nella sostanza.

Vengono ancora inquadrati i visi del popolo, significativa l’inquadratura dei visi al banco del bar, rende bene l’idea.

V rivendica l’attentato della sera prima ad un edificio di Londra e racconta la storia di Guy Fawkes che nel 1605, appunto il V novembre tentò di fare esplodere la camera del lord a Londra.

Guy Fawkes rappresenta un simbolo di rivolta, di ribellione al sistema opprimente, è utilizzata una maschera del suo viso  attualmente anche da gruppi attivisti di hacker come “Anonymous

La maschera è quella indossata da V nel film.

V introduce la storia di quest’uomo per spiegare che Giustizia e Libertà sono più che parole, sono “Prospettive”.

Il termine “Prospettive” aggiunge ancora di più il discorso di carica emotiva e con il popolo così carico emotivamente V lancia il suo messaggio, ossia… se non vi siete accorti di come vi prendono in giro allora lasciate perdere ciò che dico, ma se se siete stufi di essere presi in giro allora ad un anno da oggi state al mio fianco e il V novembre offriremo loro (La classe politica) un V novembre (Una Lezione esemplare), che non sarà mai più dimenticato.

Il tono è imperativo, la velocità di eloqui aumentata, le inquadrature mostrano gli occhi delle persone che cominciano a sognare e vedono già quel momento.

Dopo un anno saranno davanti al Parlamento a sostenere V tutti con la sua maschera e V manterrà la promessa.

Il discorso di V è molto bello e sostanzialmente è un discorso ipnotico, ma almeno nel film l’ipnosi la pratica V che è il buono della situazione, purtroppo nella realtà sappiamo bene che le cose non stanno così e vanno al contrario.

Parafrasando V direi… se il discorso di V non ti ha emozionato allora fai finta di nulla… ma se anche tu vedi ciò che vede V, e senti ciò che sente V allora scopri i segreti dell’Ipnosi Conversazionale e i segreti dell’Ipnosi in Politica